Violato CCleaner

Il famoso software per la manutenzione dei computer e smatphone è stato recentemente violato. A quanto pare è stato introdotto un codice malevolo (malaware) che permetteva di scaricare file illegali e altre parti di software idonee a rubare  dati sensibi, personali e d’accesso.

Avast ha rimosso tale versione che però è rimasta disponibile al download tra il 15 agosto e il 12 settembre e pertanto è stato scaricato da più di 2 milioni di persone.

Siamo certi che i clienti che hanno seguito i nostri consigli tecnici, nessuno sarà stato vittima di questo virus. Come da noi consigliato infatti CCleaner è uno strumento utile tanto quanto dannoso ai sistemi informatici se usato con troppa leggerezza, soprattutto nella parte riguardante il registro di sistema. Parlando anche solo di file temporanei ricordiamo che alcuni software fanno uso di file riconociuti come temporanei, ma che temporanei non sono. La loro rimozione da parte di CCleaner provoca malfunzionamenti, magari l’impossibilità di disinstallare il programma (rimozione di install.log), la deregistrazione del programma o altri problemi, magari non rilevabili nell’immediato.

Va detto che la prima causa di tali problemi non è imputabile a CCleaner, ma abbiamo rilevato che l’effetto dell’uso di questo software, come detto, crei più problemi di quelli che risolve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *